May Ogilvie Gordon

Dublin Core

Titolo

May Ogilvie Gordon

Descrizione

May Ogilvie Gordon, era un eminente geologo e paleontologo. Pioniera, ai suoi tempi, per i suoi studi e le sue pubblicazioni a carattere paleontologico e stratigrafico in area dolomitica.
Prima donna a ricevere i titoli di Doctor of Science presso l'Università di Londra e un dottorato di ricerca presso l'Università di Monaco .
Attivista per i diritti delle donne è stata definita la geologa sul campo più produttiva della sua epoca.
La passione per la geologia cominciò nel frattempo a svilupparsi durante le vacanze nelle Highlands scozzesi, grazie alle escursioni con il fratello Francis, anch’egli futuro geologo.
Il rapporto di Maria con le Dolomiti cominciò nel luglio del 1891, quando la giovane fu invitata dall’affermato scienziato Barone Ferdinand Von Richtofen a seguirlo in quelle località per un soggiorno di cinque settimane ad Ortisei. Il gruppo, in cui Maria aveva il ruolo di dama di compagnia della Baronessa Irmgard, visitò la Val Gardena e le altre località che Von Richtofen aveva studiato oltre trent’anni prima. Alla fine del periodo rimase da sola per proseguire, senza il sostegno di alcun tutore, il rilevamento geologico dell’area di San Cassiano. Ulteriore tratto caratteristico di questa straordinaria icona dell’emancipazione femminile è il fatto che, date le difficoltà logistiche delle aree montuose da esplorare, imparò ad arrampicare dalle esperte guide alpine locali.
Il suo spirito innovatore la portò, inoltre, ad intuire anche le potenzialità del geoturismo
La peculiarità del personaggio risiede non solo nei suoi indiscussi meriti scientifici e sociali, ma anche nella sua capacità di ottenerne il pieno riconoscimento in patria e all’estero, seppur tardivamente e con difficoltà, nel corso della propria vita.

Autore

Museo Geologico delle Dolomiti di Predazzo - Muse Museo delle Scienze

Relazione

#DoloMythicWomen

Citazione

MUSE - Museo delle Scienze, “May Ogilvie Gordon,” Patrimonio - Museo Dolom.it, accessed August 4, 2021, http://patrimonio.museodolom.it/items/show/5308.

Formati di uscita