Miniere e territorio

Dublin Core

Titolo

Miniere e territorio

Descrizione

L'attività mineraria, l'estrazione e la lavorazione della pietra sono parte integrante della storia della Val di Fiemme. La particolare struttura geologica del territorio e la presenza di materiale variegato fa sì che, già dal Medioevo, lo sfruttamento di cave e miniere diventi un’attività redditizia.
Da allora, l’uomo ha continuato a modificare il paesaggio che lo circonda per sopravvivere beneficiando delle sue risorse.
Anche l'origine di Predazzo e Forno, i paesi sorti per ultimi in valle, molto probabilmente va ricondotta a insediamenti di maestranze collegate all'attività mineraria. Fino alla metà del 1700 i lavori furono svolti in gran parte da minatori stranieri, spesso di lingua tedesca.
Le miniere principali sono ubicate sul Monte Mulàt, per l’estrazione di ferro e rame, ma sono state scavate gallerie anche sul territorio che circondano l’intero paese.
L'estrazione e la lavorazione della pietra sono parte integrante della storia del territorio e sono espressione di manualità, cultura e religiosità, come dimostrano le numerose opere eseguite nei secoli.
Dopo la metà dell'800 e fino agli anni Sessanta del '900 l'estrazione e la specializzazione nella lavorazione della pietra influenzerà la crescita economica e sociale del paese.

Autore

Museo Geologico delle Dolomiti di Predazzo - Muse Museo delle Scienze

Relazione

#LandescapeofLife

Citazione

MUSE - Museo delle Scienze, “Miniere e territorio,” Patrimonio - Museo Dolom.it, accessed August 4, 2021, http://patrimonio.museodolom.it/items/show/5307.

Formati di uscita