La veia col maschioz - La vecchia con il lucchetto

Dublin Core

Titolo

La veia col maschioz - La vecchia con il lucchetto

Descrizione

La veia col maschioz (la vecchia con il lucchetto), è una maschera che ai giorni nostri appare raramente per non dire ormai del tutto scomparsa, contraddistinta da una facera da burt rappresentante una vecchia dalla bocca sigillata con un massiccio lucchetto. Il significato della maschera deve essere cercata nel complesso di pregiudizi che gli uomini ladini – e non solo - mantenevano in passato a proposito delle vecchie donne, ritenute essere pettegole e chiacchierone. La veia col maschioz allora proclama che in tempo di Carnevale, quando l’ordine quotidiano delle cose è invertito, “le vecchie donne tengono la bocca chiusa”.
Esempi di maschere lignee de la veia col maschioz sono attestati nella vicina val di Fiemme, mentre in Fassa questa maschera è documentata solamente da testimonianze orali.

Autore

Martina Chiocchetti - Museo Ladin de Fascia

Fonte

Cesare Poppi, Saggi di Antropologia Ladina e Alpina vol. 2, Carnevale e ritualità, 2020 Istitut Cultural Ladin "majon di fascegn", Sèn Jan

Citazione

Museo Ladin de Fascia, “La veia col maschioz - La vecchia con il lucchetto,” Patrimonio - Museo Dolom.it, accessed December 10, 2022, https://patrimonio.museodolom.it/items/show/4790.

Formati di uscita