Bètscho e bètscha

Dublin Core

Titolo

Bètscho e bètscha

Descrizione

Il carnevale mòcheno ha luogo nel giorno di martedì grasso e si caratterizza per avere solo 3 personaggi: Bètscho e Bètscha (vecchio e vecchia) e Oiartroger (il raccoglitore delle uova).
I vecchi hanno il viso ricoperto di nerofumo e si caratterizzano per alcuni dettagli del costume. Il Bètscho indossa un copricapo fatto con due zampe di capra unite all’estremità e un camicione di canapa bianca, fermato in vita da un cinturone di cuoio con campanaccio, che permette di trattenere una vistosa gobba sulla schiena. Tiene in mano un lungo bastone ricoperto di nerofumo. La Bètscha, interpretata rigorosamente da un uomo, è vestita semplicemente da donna con un cappellino in testa e ha in mano una piccola scopa con la quale rincorre il vecchio colpendolo sulla gobba.
Parte importante del rito, che si ripete due volte, è la morte simulata dei vecchi con la lettura dei testamenti nei quali vengono nominati tutti i giovani del paese.
La giornata si conclude con un grande falò dove viene bruciata la gobba del vecchio insieme ai testamenti.

Autore

Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina

Fonte

"MUSEO DEGLI USI E COSTUMI DELLA GENTE TRENTINA. NUOVA GUIDA ILLUSTRATA" a cura di Giovanni KEZICH, Eriberto EULISSE, Antonella MOTT

Relazione

Per approfondimenti sulle mascherate tradizionali consultate il sito www.carnivalkingofeurope.it

Citazione

Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina, “Bètscho e bètscha ,” Patrimonio - Museo Dolom.it, accessed June 23, 2024, https://patrimonio.museodolom.it/items/show/4130.

Formati di uscita